LA TECNICA DEL KAMISHIBAÏ…AMARE LA LETTURA SIN DA PICCOLI!

Amicizia,uguaglianza e diversità con la tecnica del Kamishibaï e la scelta di un racconto “Diversi amici diversi” per riflettere sull’aspetto che caratterizza ogni classe: la diversità degli elementi che la compongono e la necessità di conoscersi e capirsi per poter “essere insieme” ognuno incluso e partecipe con le proprie diversità e caratteristiche personali.
Il Kamishibaï é una tecnica narrativa usata in Giappone all’inizio del XX secolo.Il termine significa “gioco teatrale in carta” e prevede una serie di tavole illustrate per poter raccontare delle storie.Le tavole illustrate sono introdotte in una struttura chiamata butaï:una sorta di sipario composto da una doppia cornice aperta su un lato per consentire il passaggio delle tavole,una finestra aperta sul retro per permettere al narratore di leggere il testo.
Il Kamishibaï unisce in un unico strumento le qualità:
del libro(la flessibilità d’utilizzo e la possibilità di adattare il ritmo di narrazione ai propri alunni);
del racconto orale(i giochi con la voce,le drammatizzazioni,gli interventi del narratore,la possibilità di introdurre della musica);
della televisione(il fascino dell’immagine incorniciata,la focalizzazione dell’attenzione).

 

L’I.C. GIOVANNI XXIII PRESENTE ALLA “3 GIORNI PER LA SCUOLA-STEM 2018” -NAPOLI, 10-11-12 OTTOBRE 2018

L’I.C. GIOVANNI XXIII di Martina Franca presente alla importante Convention nazionale dedicata al mondo della Scuola promossa dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, da Città della Scienza, dall’Assessorato all’Istruzione della Regione Campania e dall’USR per la Campania, che si terrà nei giorni 10, 11 e 12 ottobre 2018 a Città della Scienza.

L’insegnante Palmieri Maria Apollonia, Animatore digitale del nostro Istituto, ha presentato il lavoro svolto dal nostro istituto nell’anno scolastico 2017/2018 relativamente all’innovazione didattica e, nello specifico, relativamente alla robotica e più in generale nell’ambito delle STEAM.